Spicca in negativo in borsa Juventus Football Club che scivola in fondo al paniere delle blue chips

Spicca in negativo in borsa Juventus Football Club che scivola in fondo al paniere delle blue chips

Il titolo Juventus Football Club reduce da due sessioni in rialzo, dopo aver chiuso quella di ieri con un progresso di quasi il 2,5%, oggi ha imboccato da subito la via delle vendite.

Negli ultimi minuti, pur avendo recuperato dai minimi a 1,381 euro, Juventus FC si conferma in netto calo, cedendo il 2,21% a 1,413 euro, con oltre 10 milioni di azioni scambiate fino ad ora, già ben oltre la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 6,8 milioni di pezzi.

Il titolo perde terreno dopo che ieri in serata la società ha fatto sapere che il Cda ha deliberato di esercitare integralmente la delega ad un aumento di capitale da circa 300 milioni di euro.

Nell’ambito dell’operazione saranno emesse massimo 322.485.328 azioni ordinarie, da offrire in opzioni agli azionisti nel rapporto di 8 nuove azioni ogni 25 possedute, al prezzo di sottoscrizione di 0,93 euro ciascuna.

Il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni oggetto dell’offerta in opzione incorpora uno sconto del 29,01% circa rispetto al Terp, ossia il prezzo teorico ex diritto delle azioni ordinarie Juventus, calcolato sulla base del prezzo ufficiale di chiusura di Borsa del 26 novembre, pari a 1,445 euro.

I diritti di opzione saranno esercitabili dal 2 al 18 dicembre e saranno negoziabili dal 2 al 12 dicembre.