Italia, disoccupazione all’11,2% ma aumentano gli occupati

Articolo di BernardoD

Italia, disoccupazione all’11,2% ma aumentano gli occupati

Si mantiene stabile attorno all’11,2% il tasso di disoccupazione in Italia ad aprile.

Lo comunica l’Istat attraverso il comunicato stampa diffuso stamattina, nel quale si evince come il tasso di disoccupazione in Italia ad aprile resti stabile rispetto al mese precedente, passando dall’11,1% all’11,2%.
Si tratta tuttavia di un dato da leggere in controluce: ad aprile 2018 infatti la stima degli occupati continua a mostrare una tendenza alla crescita (+0,3% rispetto a marzo, pari a +64 mila). Il tasso di occupazione si attesta al 58,4% (+0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente).

Nello specifico delle diverse classi sociali, scrive l’Istat, la crescita congiunturale dell’occupazione interessa tutte le classi di età ad eccezione dei 25-34enni. L’aumento maggiore ad aprile si stima per le donne (+52 mila) e per le persone di 35 anni o più (+77 mila). Prosegue la ripresa degli indipendenti (+60 mila) e dei dipendenti a termine (+41 mila), mentre diminuiscono i permanenti (-37 mila).

A fare da contraltare alla crescita dell’occupazione c’è da registrare la crescita di coloro che un lavoro lo stanno cercando (+17 mila).
La crescita della disoccupazione si concentra tra gli uomini, distribuendosi in tutte le classi di età ad eccezione dei 35-49enni. Come detto, il tasso di disoccupazione si attesta all’11,2%, stabile rispetto al mese precedente, mentre quello giovanile sale al 33,1% (+0,6 punti percentuali).

La spiegazione di questi dati in parziale contraddizione è da ricercarsi nel calo degli inattivi, ossia coloro che non sono occupati né sono alla ricerca di una occupazione. Ad aprile la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni continua a diminuire sensibilmente (-0,6%, -74 mila). Il calo riguarda donne e uomini ed è diffuso su tutte le classi di età. Il tasso di inattività scende al 34,0% (-0,2 punti percentuali rispetto a marzo).

Se infatti gli inattivi diminuiscono nella stessa misura di coloro che trovano occupazione, il tasso di disoccupazione resta stabile, pur in presenza di un aumento dell’occupazione.

Su base annua continua l’aumento degli occupati (+0,9%, +215 mila). Nei dodici mesi aumenta il numero di disoccupati (+0,8%, +24 mila) mentre cala fortemente quello degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-2,4%, -318 mila).

Leggi anche altre notizie su: Notiziario Finanziario - Notizie Banche Italiane Assicurazioni