Il Fondo interbancario ha approvato le azioni volte al salvataggio di Banca Carige

Il Fondo interbancario ha approvato le azioni volte al salvataggio di Banca Carige

Carige è salva: lo conferma il presidente del Fondo interbancario di tutela dei depositi, Salvatore Maccarone, al termine della riunione nella quale è stata predisposta e approvata una proposta vincolante volta appunto a mettere in sicurezza la banca ligure. Il partner del Fondo interbancario è Cassa Centrale Banca, che Maccarone giudica un gruppo coeso, efficiente e ben patrimonializzato. Ora però la palla passa di nuovo in mano agli azionisti e in particolare alla famiglia Malacalza, socia di maggioranza, che saranno chiamati a votare l’ennesimo aumento di capitale. Il presidente del Fondo Salvatore Maccarone ha sottolineato che non è tanto importante quanto gli azionisti decidano di investire, ma soprattutto che votino a favore dell’aumento, altrimenti tutto sarà stato inutile. Con il nuovo voto per l’aumento di capitale le azioni dei piccoli risparmiatori, già praticamente azzerate nel loro valore, saranno definitivamente carta straccia. Ma di questo nessuno fa alcun cenno. Evidentemente è considerato un danno collaterale minimo, in paragone all’obbiettivo della salvezza di Banca Carige.