Cambi di poltrone in casa Ubs

Cambi di poltrone in casa Ubs

Dopo più di dieci anni di successi nel Consiglio direttivo del Gruppo di Ubs, Ulrich Koerner ha deciso di dimettersi dai suoi attuali ruoli di Presidente dell’asset management e Presidente Ubs Europa, Medio Oriente e Africa. Rimarrà con Ubs come senior advisor del Ceo del Gruppo fino almeno al 31 marzo 2020 per supportare il Gruppo con diverse iniziative chiave in corso. Koerner è Presidente Europa, Medio Oriente e Africa per Ubs dal novembre 2011 e, inoltre, Presidente dell’asset management dal 2014. Durante questo periodo e mentre l’industria dell’asset management stava subendo il suo cambiamento più radicale da decenni, ha guidato il riposizionamento di successo del divisione da una struttura multi-boutique frammentata a un business efficace e integrato a livello globale. Questo ha riportato Ubs asset management su un percorso di crescita sostenibile guidato da performance di investimento significativamente migliorate. In qualità di direttore generale del gruppo dal 2009 al 2013, Suni Harford entrerà a far parte del Group Executive Board di Ubs e succederà a Ulrich Koerner come President asset management. Harford è entrata in Ubs nel 2017 nel suo attuale ruolo di responsabile degli investimenti per Ubs asset management. Durante la sua permanenza in Ubs ha guidato con successo le capacità di investimento integrate di asset management, guidando le prestazioni per i suoi clienti. Harford è entrata in Ubs dopo una carriera di 24 anni presso Citigroup Inc., le ultime nove delle quali è stata la responsabile regionale dei mercati per il Nord America. Ha iniziato la sua carriera a Wall Street presso Merrill Lynch & Co. nell’investment banking

Sabine Keller-Busse succederà a Koerner in qualità di Presidente di Ubs in Europa, Medio Oriente e Africa in aggiunta al suo attuale ruolo di Group Chief operating officer (Coo). Da quando è stato nominato Group Coo a gennaio 2018, Keller-Busse ha supervisionato parti significative del Corporate Center (incluse funzioni globali come tecnologia, operazioni, risorse umane e servizi di consulenza aziendale) ed è stato fondamentale nell’implementazione di un più forte allineamento di business, guidando l’efficienza ed efficacia. Keller-Busse è entrato in Ubs nel 2010, ricoprendo dapprima il ruolo di Chief Operating Officer Ubs Svizzera e successivamente di responsabile del personale. Prima di Ubs, ha guidato le attività dei clienti privati ​​del Credit Suisse per la regione di Zurigo e ha inoltre fornito consulenza a società di servizi finanziari in Europa come partner di McKinsey & Company.

Dopo aver gestito con successo il franchising Ubs in Svizzera e aver posizionato la nuova attività di Global Wealth Management per il futuro, Martin Blessing ha deciso di abbandonare il suo ruolo attuale. Rimarrà con Ubs per garantire una transizione senza intoppi fino al 31 dicembre 2019. Blessing è copresidente della gestione patrimoniale globale da febbraio 2018. Durante questo periodo ha svolto un ruolo cruciale nella combinazione regolare e di successo delle nostre attività di gestione patrimoniale internazionale e statunitense , raggiungendo le sinergie pianificate e promuovendo iniziative per una crescita sostenibile. In qualità di President Personal & Corporate Banking e President Ubs Svizzera da settembre 2016 a gennaio 2018, ha gestito con successo l’attività dell’azienda nel suo mercato nazionale, con particolare attenzione alla guida del suo programma di digitalizzazione.